WhatsApp Image 2020 01 23 at 16.39.461

CRODO - 23-01-2020 - Una vecchia

immagine ossolana in bianco e nero stampigliata sulle nuove lattine di Oransoda. Non cercatele al supermercato, saranno in commercio tra qualche settimana. L'immagine è datata presumibilmente agli anni '30 e mostra un gruppo di famiglia con 4 bambini su un carro che reca la scritta "Fratelli Bionda - Crodo". Immagine che riporta ad un altro tempo, quasi a un'altra dimensione: "Fa un certo effetto vedere la famiglia di tua mamma sulle lattine di Oransoda" scrive sulla sua pagina Fb l'ex presidente della Provincia, Stefano Costa, pubblicando la foto della lattina in anteprima e restituendo un nome a quei volti (da sinistra Bionda Valentino, Bionda Lucio, Bionda Ugo, Bionda Eva, Bionda Clara in braccio a Dora Maria). E sotto l'immagine, una scritta: "E' da qui che tutto ebbe inizio. Dal 1931 la purissima acqua minerale delle fonti di Crodo Liesel è stata la nostra fortuna. La ricerca di soli ingredienti di qualità la nostra missione e la passione per il lavoro la nostra forza". Un omaggio all'Ossola dunque da parte di Royal Unibrew, il colosso internazionale che dal 2017 ha rilevato il marchio Lemonsoda dalla Campari al prezzo di 80 milioni di euro. E in questi momenti difficili per lo stabilimento di Crodo che tra un anno perderà la produzione del Crodino, il celebre "analcolico biondo" così fortemente legato al territorio da averne mutuato il nome, quella vecchia foto sembra un messaggio a non lasciare che tanta storia passi invano.