emodinamica domo mix 19

DOMODOSSOLA- 03-07-2020-- Dal sindacato delle professioni

infermieristiche del Vco arriva un grido d'allarme sulla riduzione del servizio di emodinamica del San Biagio di Domodossola: "Nel silenzio assordante, anche delle istituzioni- spiega il segretario provinciale Nursind Vco Roberto Amerio- si riduce l’attività del servizio di emodinamica del San Biagio di Domodossola. Se da un lato il direttore generale qualche tempo fa aveva promesso l’apertura 24 ore su 24, oggi assistiamo alla riduzione del servizio che sarà operativo sino alle 18 e solo grazie alla disponibilità al lavoro straordinario dei Tecnici di Radiologia altrimenti l’attività sarebbe cessata alle 16 con un ulteriore disagio e rischio per la salute dei cittadini del Vco.

Le ragioni di tale incomprensibile decisione sono, come al solito, da imputarsi alla carenza di personale nella fattispecie dei Tecnici di Radiologia e ma forse verrebbe da dire, soprattutto da una politica di gestione del personale a dir poco scellerata da parte del direttore delle professioni sanitarie che ha sguarnito tale servizio dei professionisti necessari. I colpevoli dei disagi e dei rischi che patiranno i cittadini del Vco questa volta hanno nomi e cognomi poiché se il direttore del Dipsa con la sua gestione personalistica ed ondivaga sta creando non pochi danni il direttore generale dell’Asl Vco nonostante le numerose segnalazioni pare comodamente volgere lo sguardo altrove.

Sono state privilegiate le assunzioni, insufficienti, a tempo determinato ed interinale anziché scegliere di investire a lungo termine sul personale. Oggi la vicenda dell’emodinamica è solo l’ennesima conferma che occorre un radicale cambio di marcia e che la salute dei cittadini non può più passare attraverso il pressapochismo e l’improvvisazione. Ci riserviamo di indire lo stato di agitazione e di intraprendere ogni azione a tutela dei lavoratori e della salute dei cittadini del Vco".