parchetto stazione vista bus

DOMODOSSOLA- 11-07-2020--E' terminato intorno

all'una di notte il consiglio comunale di Domodossola svoltosi per la prima volta dall'ermergenza Covid a porte aperte al pubblico, in cappella Mellerio. Tutti discussi ed approvati i tredici punti all'ordine del giorno, tranne la mozione del Pd sulla ripartenza di Domo attraverso la cultura, la discussione più animata si è avuta analizzando le variazioni al bilancio di previsione, con 110mila euro per consulenze per il nuovo Piano regolatore generale criticate dal gruppo del Partito Democratico: "Lo troviamo assurdo in un momento come questo", e per i 50mila euro presi dalla rinegoziazione dei mutui ed investiti in varie manutenzioni. Anche in questo caso sono arrivate le critiche dei consiglieri d'opposizione che hanno spiegato come siano soldi presi a prestito dalle future generazioni. Il consigliere Davide Bolognini ha chiesto lumi sui lavori al parchetto di piazza Matteotti che è stato chiuso con ordinanza sindacale, ufficalmente per lavori.

L'assessore Franco Falciola ha quindi dato un'ampia relazione spiegando come i cedri necessitino di lavori di conservazione, e che verrà anche risistemata la piazzetta. Ha poi preso la parola il sindaco Lucio Pizzi spiegando che la chiusura di quell'area è anche dovuta ad assembramenti di migranti. Ne è nato un battibecco con il consigliere Rosario Mauro, che ha ribadito: "Siamo stufi del solito disco rotto sulla migrazione". Nella dichiarazione di voto Davide Bolognini ha ribadito che se era quello il motivo della chiusra il sindaco non doveva nascondersi dietro ad una ordinanza per lavori straordinari". Il voto finale ha visto la maggioranza compatta, il Pd contrario il Movimento 5 Stelle e la Lista Cattrini astenuti.