intra panorama4

VERBANIA - 10-08-2020 -- Una boccata d’ossigeno

per i commercianti grazie al turismo straniero. Tra i provvedimenti contenuti nel cosiddetto “Decreto Agosto” appena varato dal governo, c’è un nuovo bonus per le attività commerciali che soffrono il calo del fatturato a causa del ridotto afflusso turistico determinato dal Covid-19. Nel circoscrivere questo contributo, pensato sostanzialmente per le città d’arte, il parametro scelto è, oltre allo status di capoluogo di provincia, il rapporto tra popolazione residente e turisti stranieri, con i secondi che devono essere almeno tripli rispetto ai primi. Rapporto che, soprattutto grazie ai grandi campeggi del Piano grande di Fondotoce, è altissimo per la città di Verbania, che con 26 è seconda solamente a Venezia (42,6) e sta davanti a Firenze (21,5) e Rimini (15,3). In tutta la Penisola sono 29 le città che beneficeranno del bonus, che andrà a chi avrà fatturato, a giugno 2020, meno della metà di quanto fatturato nel giugno del 2019. Il contributo coprirà il 20% della perdita per chi ha dichiarato in tutto il 2019 ricavi sino a 400.000 euro, il 15% tra 400.000 e il milione, il 10% oltre il milione.

In concreto, a mo’ di esempio, un negozio di abbigliamento che nel 2019 avesse fatturato 300.000 euro (una media di 25.000 euro al mese) e che nel rapporto giugno 2020/giugno 2019 fosse sceso da 25.000 a 9.000 euro (-16.000), se ne vedrebbe riconosciuti 3.200.

Il plafond stanziato dal governo è di 500 milioni e sarà diviso, oltre a Verbania, tra Venezia, Firenze, Rimini, Siena, Pisa, Roma, Como, Verona, Milano, Urbino, Bologna, La Spezia, Ravenna, Bolzano, Bergamo, Lucca, Matera, Padova, Agrigento, Siracusa, Ragusa, Napoli, Cagliari, Catania, Genova, Palermo, Torino, Bari.