1

lavori 34

VCO - 11-07-2019 - Le notizie diffuse

da un media elvetico e ampiamente propagatesi via social a proposito di una prossima chiusura della statale 34 per l'avvio dei lavori di messa in sicurezza, sono infondate. Lo precisa una nota della presidenza della Provincia, che specifica che "è ancora indefinito il cronoprogramma per la realizzazione dei lavori, in corso di elaborazione da parte della Regione e di Anas". Anche Anas conferma. Dall'uffico stampa fanno sapere che non esistono al momento provvedimenti d'urgenza che richiedano la chiusura della strada e che alcuni interventi programmati  (in altri punti ripetto a quelli dove si sono verificate le frane più importanti), sono comunque previsti per dopo l'estate. Dunque non è intenzione di Anas procedere con lavori in questo periodo d'intenso traffico, questo a meno che, da altro ente (come potrebbe essere un comune), non giungessero richieste d'ordinanza per interventi specifici.

"Intanto - ricorda la Provincia - nell’ambito dei lavori della Comunità di Lavoro Regio Insubrica,  il gruppo Mobilità  Asse Ticino – Piemonte è stato convocato, su richiesta del Presidente della Provincia, del VCO,  per un incontro  informativo al fine di illustrare lo stato di avanzamento delle procedure amministrative per la realizzazione delle opere così come previsto dall’Accordo di Programma sottoscritto il nell'ottobre 2018 da ANAS, Regione Piemonte, Unione dei Comuni del Lago Maggiore e i  Comuni di Verbania, Ghiffa, Oggebbio, Cannero Riviera e Cannobio.

La Provincia ha anche istituito  nel dicembre 2018 un tavolo tecnico coordinato dal Servizio di Protezione Civile provinciale, che sta predisponendo un piano di emergenza da attivarsi in caso di eventi calamitosi e per alleggerire il più possibile i disagi derivanti dalla cantierizzazione delle opere di messa in sicurezza dei versanti".