1

nuotata sotto le stelle orta

ORTA SAN GIULIO – 16-08-2019 - Si è svolto martedì

13 agosto a Orta San Giulio il Memorial Luigi Stringara con la 7ª “Nuotata sotto le Stelle” organizzata dal Centro d’Incontro Legrese A.I.C.S. con ADMO Piemonte Onlus,A.S.D. Riviera d’Orta, Canottieri Lago d’Orta e il supporto del Gruppo Anatre Selvagge. L’evento è stato un successo: sono stati oltre 500, infatti, gli appassionati di nuoto -compresi 23 under 14 accompagnati dai loro tutor- che si sono tuffati nel Lago d’Orta.

Martedì i primi a scendere in acqua sono stati gli under 14 con la nuotata denominata “Formula Tutor”, a seguire 341 atleti hanno preso parte alla seconda nuotata -quella di carattere più agonistico e impegnativo- che si è svolta su una lunghezza di 1400 m. attorno all’Isola di San Giulio e infine,alle ore 22.00, è iniziata la vera e propria “Nuotata sotto le Stelle” al buio, abbracciati da un’atmosfera decisamente suggestiva ed emozionante. Il percorso era segnato da file di luci galleggianti,i nuotatori avevano una boetta trasparente contenente 2 stick luminosi e a questa nuotata magica svoltasi su un percorso di circa 400 m., hanno preso parte 190 persone.

L’omegnese Matteo Ciocca Vasino e Lavinia Magni di Calusco d’Adda sono stati i più veloci tra gli under 14, Leonardo Beretta (Nuotatori Milanesi), è stato il più veloce (16’50”92) nel percorso lungo -quello del Giro dell’Isola- davanti a Matteo Sogne (VVFF Modena) e al fratello Edoardo Beretta; in campo femminile Greta Delfini (in 18’36”86, i tempi di quest’anno sono stati più elevati degli anni passati) di Crema, è arrivata davanti all’oleggese Svetlana Bonanomi e alla bergamasca Giulia Marazzi.

La partecipazione straniera in questo 2019 si è arricchita e martedì a Orta c’erano nuotatori provenienti da Svizzera, Inghilterra, Francia, Russia, Bielorussia, Belgio, Polonia, Macedonia del Nord. Merita di essere citata Alice Ippolito, italiana ma residente all’estero, che è venuta appositamente da Hong Kong insieme alla sua famiglia. Il più anziano e le meno giovani sono risultati Silvio Gallina, novarese della classe 1933, ortese di adozione e Flavia Ajolfi di Arona insieme alla bielorussa Elena Grinevich. Il gruppo più numeroso è risultato quello dei lombardi Swimmer Inside (con ben 42 presenze) davanti a quello delle cusiane Anatre Selvagge e dei Marlins di Trecate.

L’assistenza a terra e in acqua è stata garantita dai mezzi e dal Personale della Croce Rossa - OPSA di Borgomanero, dal Gruppo Sub Novara Laghi (che ha provveduto anche a sistemare boe e luci dei percorsi), dal Gruppo Nautico dei Carabinieri di Omegna, dai Canoisti del Centro Canoa Legrese, della Canottieri Lago d’Orta, oltre che dai mezzi privati e dagli organizzatori di altre traversate.

r.a.

 

2.jpg5.jpg3.jpg7.jpg1.jpg