1

v B

VERBANIA – 18.08.2019 – Manca un decreto

per poter accedere agli indennizzi. Nei giorni frenetici della crisi di governo, l’attenzione si concentra sulla Gazzetta ufficiale. È solo quando verrà pubblicato ufficialmente il terzo decreto attuativo del Fir, il Fondo indennizzo risparmiatori, che si potrà presentare la domanda. Lo chiarisce il Movimento Difesa del Cittadino di Verbania, che segue numerosi azionisti “azzerati” e che nell’ultimo anno ha partecipato al tavolo tecnico del ministero dell’Economia e delle finanze. E che, proprio in vista di questa novità, da domani -previo appuntamento- garantirà l’apertura straordinaria della propria sede fornendo una prima consulenza a chi volesse predisporre la domanda o chiedere la documentazione necessaria.

Il Fir, costituito con il Decreto Crescita, ha una dotazione di 1,575 miliardi di euro. Dallo scorso 1 luglio è on line il portale attraverso cui gli azionisti possono inviare, esclusivamente per via telematica, la domanda di indennizzo. A oggi, tuttavia, è tutto fermo perché l’ultimo decreto attuativo, il terzo, non è stato pubblicato sulla Gazzetta ufficiale. non è ancora possibile presentare la domanda. Non è, infatti, ancora stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale, quello che contiene la data di apertura delle domande, che inizialmente s’era stato sarebbe stata a fine luglio. La data è importante perché da essa decorrono i sei mesi oltre i quali le domande non potranno più essere presentate.