1

foto 1

CRAVEGGIA - 21-10-2019 - La mucca era caduta

in una scarpata ed era rimasta gravemente ferita, il pastore l'ha lasciata sulla strada, mettendo anche in pericolo la circolazione. Per lui è scattata la denuncia da parte dei Carabinieri, per il proprietario una multa di oltre 800 euro, ma l'animale, purtroppo, s'è dovuti procedere all'abbattimento.

E' accaduto due settimane fa. Il Comando Stazione Carabinieri Forestale di Santa Maria Maggiore ha rintracciato e deferito all’autorità giudiziaria il pastore, un ventiseienne di Legnano, per il reato di abbandono di animali. Durante le operazioni di trasporto di circa trenta bovini dalla Lombardia ai pascoli della Valle Vigezzo accidentalmente una mucca è caduta da una scarpata. L’animale, impossibilitato a muoversi a causa delle ferite riportate, è stato quindi abbandonato lungo la viabilità pubblica provocando anche pericolo e disagio alla circolazione stradale. Era stato lasciato dietro una curva in via Fratelli Piazza nel Comune di Craveggia. Allertati dell’accaduto i militari della Stazione di Santa Maria Maggiore sono immediatamente intervenuti sul posto per mettere in sicurezza l’area e contattare il medico veterinario dell’A.S.L. reperibile. Quest’ultimo ha diagnosticato la presenza sull’animale di molteplici e gravi fratture a livello sacrale e del bacino. Per questo ne ha disposto l’abbattimento, eseguito da un macellaio della zona resosi disponibile ad effettuare l’operazione. Nel frattempo il detentore di fatto del bovino, individuato e contattato telefonicamente si è completamente disinteressato della sorte dell’animale non rendendosi disponibile a collaborare alle operazioni. Successivamente è stato rintracciato e denunciato per il reato di abbandono di animali. Al medesimo nonché al proprietario del bovino, il titolare di un’azienda agricola di Brescia, sono state inoltre comminate sanzioni amministrative per violazione al codice della strada per un ammontare pari ad 820 euro.

foto_4.jpgfoto_1.jpgfoto_3.jpgfoto_2.jpg