1

lago intra

VERBANIA - 21.10.2019 - Dalle 8 di ieri,

domenica 20 ottobre, alle ore 13 di oggi, il Lago Maggiore ha recuperato 80 centimetri, passando dalla condizione di magra della settimana scorsa a quella di sorvegliato speciale di queste ore. Stando alle previsioni di Arpa Piemonte, le precipitazioni sul territorio subiranno un'ulteriore intensificazione, in particolare proprio sul Verbano, con valori previsti forti e molto forti dal pomeriggio.
Innalzandosi di 25 centimetri ogni 6 ore il lago Maggiore e il lago di Orta (10 centimetri ogni 6 ore) è previsto che si avvicineranno ai livelli di guardia nella tarda serata.
Alle ore 12 il Maggiore, allo sbarramento della Miorina segnava un livello di 127 cm sullo zero idrometrico; era a 49.8 cm ieri mattina. A 76 cm il valore medio del periodo.  Impressionante l'afflusso d'acqua che si registra in queste ore, pari a 3367.4 metri cubi al secondo contro una portata in uscita di 743 mc.  A Pallanza, alle 13 il lago era a 4.45 sopra lo zero idrometrico, alle 15 aveva gia raggiunto 4.5 ovvero la pre soglia di allarme (il primo livello di guardia è invece a 5 metri)
   
Forti le precipitazioni che hanno colpito Ultime 24 ore il territorio: a Unchio 120 millimetri, a Cursolo Orasso 152 millimetri, dove ad ogni millimetro di pioggia corrisponde un litro per metro quadrato.

Anche i rii sono sotto osservazione, l'ultimo aggiornamento di Arpa riferisce che si prevede un ulteriore incremento dei livelli dei corsi d'acqua dei bacini di Toce e Sesia, dove, lungo il reticolo secondario, si potranno raggiungere i livelli di guardia nel tardo pomeriggio-sera. I livelli dei fiumi principali rimarranno al di sotto o prossimi ai livelli di guardia, mentre il reticolo minore potrà registrare locali superamenti dei livelli di guardia.

Foto d'archivio