1

biblioteca contini domo

DOMODOSSOLA -05-12-2019 - Sta per prendere

il via “Ho cambiato idea!”, una iniziativa di formazione al dibattito che coinvolge l’Associazione Sherazade, le Biblioteche Civiche di Verbania e Domodossola e la Società filosofica italiana sez. VCO.

In particolare alla Biblioteca Civica “G. Contini” di Domodossola si svolgerà un percorso di formazione organizzato in due incontri tenuti dagli insegnanti Giovanni Mari e Michele Rizzi e da Andrea Cassina, direttore della Biblioteca Civica di Verbania.

 Il primo incontro sarà teorico e si terrà martedì 10 dicembre p.v. dalle 16.00 alle 18.30 presso la Biblioteca Contini di Domodossola; mentre il secondo - un’esercitazione pratica sull’arte del dibattito e dell’argomentare -  si svolgerà mercoledì 22 gennaio 2020, sempre dalle 16.00 alle 18.30 e sempre presso la Biblioteca di Domodossola.

Il progetto “Ho cambiato idea” vuole promuovere la diffusione delle capacità argomentative, logiche e retoriche che permettono di costruire discorsi persuasivi, rigorosi e documentati e al contempo consentono di difendersi dai ragionamenti viziati che inquinano le discussioni quotidiane.

In un’epoca dove si hanno a disposizioni strumenti sempre più tecnologici e potenti per comunicare, ma al tempo stesso la comunicazione è sempre più spesso improntata allo scontro e alla prevaricazione senza ascolto dell’altro, sviluppare le capacità logiche e retoriche di un sano e costruttivo dibattere diventa un passaggio fondamentale per rendere le persone libere e consapevoli, consentendo loro una piena partecipazione alla società democratica.

Per questo il corso, che si rivolge a tutti, è particolarmente indicato per insegnanti, politici, amministratori, giornalisti, bibliotecari, associazioni, e per tutti coloro che per esigenze professionali o per arricchimento personale sono interessati a relazionarsi in un modo più pieno e completo con i propri interlocutori.

Per la partecipazione ai due incontri che si terranno alla Biblioteca di Domodossola è necessaria la prenotazione scrivendo a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., oppure telefonando direttamente in biblioteca allo 0324/242232. (c.s)