1

2

DOMODOSSOLA - 21-01-2020 - Le fiamme gialle

di Domodossola, nella giornata di domenica 19 gennaio, hanno tratto in arresto un corriere di valuta di 29 anni, J.S. le iniziali, di nazionalità francese, trovato in possesso di circa 1800 banconote false corrispondenti a oltre 150.000 euro.

Una pattuglia di finanzieri, nell’ambito dei controlli valutari transfrontalieri, ha sottoposto a controllo una insospettabile coppia di sposini francesi sul treno proveniente da Milano e diretto a Ginevra. I due sposini di ritorno da Napoli di 29 e 25 anni, disoccupati e coniugati dal 2018, tentavano di confondersi tra i numerosi viaggiatori mostrando un insolito nervosismo all’atto del controllo, quando sono stati chiesti loro i documenti.

I finanzieri hanno deciso di approfondire il controllo estendendolo ai bagagli in loro possesso. Nel trolley dell’uomo sono state scoperte, all’interno di una busta anonima, mazzette di valuta. Le banconote rinvenute, tutte del taglio di 100 e 50 euro, erano occultate all’interno di involucri confezionati con carta assorbente e stagnola, che da un primo e sommario esame dei miliari, potevano apparire false.

Condotti in caserma per esperire controlli più approfonditi, eseguiti attraverso l’utilizzo della macchina valorizzatrice di banconote, si è appurata la falsità di n. 1203 banconote da 100 euro (pari ad euro 120.300) e n. 690 da 50 euro (pari a 34.500), per complessivi 154.800 euro. Le banconote rinvenute di pregevole fattura, una volta immesse sul mercato, avrebbero potuto facilmente trarre in inganno ignari cittadini.

In merito alla provenienza delle banconote, i passeggeri non hanno fornito convincenti giustificazioni.

Le banconote false sono state sottoposte a sequestro; relativamente all’uomo che le deteneva è stata disposta la custodia cautelare in carcere, mentre la donna è stata denunciata, in concorso, a piede libero.