1

the flagpole 2877540 640
ROMA -26-03-2020-- "Comprendo e giustifico
lo stato d'animo e il gesto di Federico Cane, e proprio per questo abbiamo chiesto al Governo uno sforzo maggiore nei confronti degli imprenditori italiani, alcuni dei quali costretti a sospendere le loro produzioni per far fronte alla situazione in atto".
Il senatore della Lega Salvini Enrico Montani, interviene dopo che il cusiano Cane ha postato un video sulla propria pagina Facebook in cui prima piega e ritira la bandiera dell’Europa dall’ingresso del suo capannone a Omegna, poi issa quella della Russia.
"Non posso che esprimere tutta la mia solidarietà e quella del Gruppo Lega a Federico Cane - dice Montani in una nota -: il gesto dell'imprenditore titolare dell’Hydraulic Power Vistarini è forte e chiama in causa anche l'Europa, ma simbolico di uno scontento generale che serpeggia nel Paese. Al riguardo, proprio ieri abbiamo nuovamente chiesto al Governo Conte di rafforzare le misure a sostegno degli industriali colpiti dall'emergenza Covid-19. Il decreto "Cura Italia" è infatti palesemente insufficiente - sottolinea Montani - e lo sconforto è ancor più marcato se pensiamo che l'Unione europea appunto non aiuta, anzi ostacola. Ricordo che le sanzioni contro la Russia, per esempio, stanno danneggiando i nostri imprenditori: abbiamo perso miliardi di euro di mancate esportazioni. La Lega Salvini - conclude il senatore Montani - prosegue nella sua battaglia per far valere i diritti di tutti quegli imprenditori del Paese che lavorano, pagano le tasse e pretendono poi, giustamente, di veder riconosciuti i loro sforzi". (c.s)