1

92258830 2841327412619992 1016239607840243712 n

PREMOSELLO - 05-04-2020 -- Il Comitato Salute VCO,

che aveva sollevato dubbi sulla legittimità delle operazioni in corso a Premosello per la realizzazione di una Rsa Covid, replica alle accuse di strumentalizzazione che erano giunte da alcune parti. Il comunicato: "La Regione Piemonte ha deciso di dire la sua a proposito della ristrutturazione in corso nell'ex ospedale di Premosello. A scanso di equivoci qui di seguito riportiamo il testo della comunicazione inviata al Sindaco di Premosello, così come è stata riportata dagli organi di informazione:
“La DGR 14-1150 del 20 marzo 2020 prevede che le Asl possano reperire posti letto dedicato a pazienti Covid positivi con bisogni sanitari compatibili con l'assistenza in Rsa esclusivamente in Residenze Sanitarie Assistenziali autorizzate. Poiché a quanto consta alla Direzione scrivente, il nucleo da 20 posti letto richiesto dall'amministrazione comunale di Premosello non è stato né autorizzato alla realizzazione né, tanto meno, autorizzato all'esercizio, la proposta, seppur encomiabile, del sindaco di Premosello non rientra nell'ambito di applicazione della richiamata deliberazione regionale”
Viene qui confermato che i rilievi da noi mossi corrispondevano a verità.
L'iniziativa presa, seppur lodevole negli scopi, non poteva essere quindi autorizzata perché la delibera in questione non lo prevedeva. Qualora una procedura poco ortodossa desse legittimità al progetto, si creerebbe però un precedente di non poco conto. Ed è questo il problema che abbiamo cercato di spiegare, non altro".

Di altro avviso il sindaco Giuseppe Monti che proprio ieri precisava "che i lavori si stanno eseguendo all'interno di un progetto già approvato da mesi da parte di ASL da destinare a casa della Salute. Ora noi stiamo mantenendo le opere esterne uguali a quelle della Casa della Salute e internamente stiamo, con pareti in cartongesso ricavando al posto degli ambulatori delle camere con bagno. Tecnicamente stiamo effettuando alcune modifiche interne rispetto al progetto approvato senza modifiche volumetriche e planimetriche dell'edificio. Cosa manca, manca ad oggi l'autorizzazione all'apertura del nuovo reparto temporaneo di Rsa Covid che consentirà di avere almeno 16 posti nuovi destinati alle persone che provengono dai reparti ospedalieri e che devono fare una quarantena vigilata prima di aggregarsi agli altri ospiti di Rsa per ovvi motivi.
Non si vuole avere un nuovo nucleo Rsa Covid temporaneo per l'Ossola e non solo, va bene lo utilizzeremo per la struttura Rsa di Premosello, vorrà dire che all'interno dei 79 posti che abbiamo già accreditati, gestiremo gli arrivi dagli ospedali limitatamente alla nostra struttura.
Vorrei inoltre ribadire che ad emergenza conclusa Premosello non intende mantenere questo nucleo ad Rsa ma riutilizzera' questi spazi a casa della Salute".