1

b rimedio

VERBANIA - 03-06-2020 -- Sono iniziati oggi

i lavori per la creazione di due nuove spiagge attrezzate a Verbania. Con la consegna del cantiere al raggruppamento di imprese vincitrici l’appalto, è partito il recupero degli arenili dei Tre Ponti e del Buon Rimedio, a Suna. È da più di dieci anni che, in un’ottica turistica, si parla di valorizzare le sponde verbanesi. L’occasione è arrivata con il Bando periferie del governo Renzi, che ha finanziato i lavori progettati dagli architetti Fabrizio Bianchetti, Gabriele Medina e Marco Montagna, con l’ingegnere Sergio Bavagnoli e il geologo Fulvio Epifani. L’area è quella in ingresso al centro di Verbania, sotto ai Tre ponti nell’omonima località, e poche decine di metri più avanti, prima della Beata Giovannina. Entrambe diverranno spazi vivibili per prendere il sole, fare il bagno e passeggiare, magari al termine di un giro in bicicletta sulla costruenda pista ciclabile alla quale si raccordano. I progettisti hanno puntato sulla funzionalità, prevedendo l’accesso a tutti (al Buon Rimedio ci sarà anche un ascensore), e sull’idea di far vivere quei luoghi, comunque ben integrati nella natura e nel contesto paesaggistico della riva lacustre.

La spiaggia dei Tre Ponti è la più grande. Sarà servita da un parcheggio ricavato tra le due corsie della statale 34 con cinque stalli e un altro, al di sotto, che ospiterà 31 auto, in corrispondenza del punto di accesso al lago, raggiungibile anche dalle carrozzine. È prevista la posa di una pedana galleggiante che fungerà da solarium e da trampolino per i tuffi.

Il Buon Rimedio è un sito diviso in due zone separate da una casa privata. Una parte sarà adibita a solarium, l’altra sarà occupata dal percorso ricavato a sbalzo sul lago e che ospita anche l’ascensore.

tre ponti