1

mensa foto

GOZZANO - 26-10-2020 -- La giunta comunale

di Gozzano ha deciso di assumere l’aggravio, a carico del Comune, dei costi aggiuntivi dei buoni pasto dovuti per l’applicazione delle misure vigenti per fronteggiare l’emergenza epidemiologica di covid-19.


L’atto vuole sostenere, per l’anno scolastico 2020-2021, le famiglie di tutti gli alunni frequentanti i plessi dell’Istituto Comprensivo “G. Pascoli” di Gozzano  che usufruiscono del servizio mensa, evitando loro aumenti di spesa per l’acquisto dei buoni pasto.
“La scelta della giunta – sottolinea il vicesindaco Libera Ricci – è stata quella di accollarsi gli aumenti dei buoni pasti, per non gravare sulle famiglie gozzanesi già provate dalle problematiche della pandemia di covid-19”.


Nel passato anno scolastico sono stati consumati oltre 20 mila pasti, destinati agli alunni delle Scuole dell’Infanzia, Primaria, Secondaria di Primo Grado.


“Riteniamo di aver operato nella giusta direzione – sottolinea il sindaco Gianluca Godio – nel sostenere le famiglie in questa difficile fase di emergenza; sono segnali che l’Amministrazione comunale lancia per far sentire ai cittadini, la vicinanza delle istituzioni locali”.