1

gatti di colonia

STRESA - 14-10-2021 -- Il Comune di Stresa si occuperà delle colonie feline dislocate su tutto il suo territorio. Questo quanto deciso nei giorni scorsi con una delibera che sancisce la convenzione con l’Associazione “Nati con la Coda”, che seguirà e monitorerà i felini. Le cure primarie, il controllo riproduttivo e tutto ciò che sarà necessario saranno di competenza dello studio veterinario Calligarich.

La prevenzione del randagismo felino è prevista dalla legge 281/91 e dalla legge regionale 34/93, il cui articolo 12 stabilisce:

“1. La presenza di colonie di gatti randagi presso le quali si registrano problemi igienico sanitari o riguardanti il benessere animale è segnalata al Comune competente, che dispone i necessari accertamenti del servizio veterinario della U.S.S.L..
2. Qualora si renda necessario, il Comune, in accordo con il servizio veterinario della U.S.S.L., organizza interventi di controllo della popolazione felina che possono comprendere, secondo la natura e la gravità dei casi segnalati, in armonia con indicazioni contenute nel regolamento di attuazione:
a) l'affidamento della colonia ad una associazione per la protezione degli animali;
b) il controllo delle nascite;
c) la cattura e la collocazione degli animali in affidamento od in altra sede più idonea.
3. Le spese per gli interventi di controllo della popolazione felina sono a carico dei Comuni, singoli o associati.”

Ma, non sono le disposizioni di legge a smuovere il Comune di Stresa, che si è fatto carico della cura delle colonie feline. Queste sono solo linee guida da seguire per ottimizzare tempi e risorse. Il principio è l’amore per questi animali, figli di un dio minore, che devono affrontare la vita quotidiana senza nessuna protezione.

"I gatti hanno un giornale / con tutte le novità / e sull'ultima pagina  / la "Piccola Pubblicità".

"Cercasi casa comoda / con poltrone fuori moda: / non si accettano bambini / perchè tirano la coda".

"Cerco vecchia signora / a scopo compagnia. / Precisare referenze / e conto in macelleria".

"Premiato cacciatore / cerca impiego in granaio." / "Vegetariano, scapolo, / cerca ricco lattaio".

I gatti senza casa / la domenica dopo pranzo / leggono questi avvisi / più belli di un romanzo:

per un' oretta o due / sognano ad occhi aperti, / poi vanno a prepararsi / per i loro concerti."

Così recita la poesia di Gianni Rodari. I gatti senza casa mettono annunci sul giornale, di poche pretese sono le richieste, solo un po’ di compagnia. Animali semplici, che hanno bisogno delle giuste cure. Il comune di Stresa ha letto i loro annunci ed è pronto ad aiutarli. (H.B)