1

polizia nov 17

VERBANIA – 14.11.2017 – Nell’albergo di Villadossola

in cui soggiornava e agli agenti di polizia che l’hanno fermato per un controllo aveva mostrato una carta d’identità del comune di Napoli che riportava generalità diverse dalle sue, che in realtà è un pluripregiudicato. Per l’uso di quel documento palesemente falso – come egli stesso ha ammesso – è stato arrestato ieri dagli agenti del commissariato di Domodossola Giovanni Rosario Russo, 56 anni, personaggio già noto alle forze dell’ordine per reati legati al traffico di stupefacenti internazionale. Condotto oggi davanti al giudice Donatella Banci Buonamici, s’è visto convalidato l’arresto e convertita la misura della custodia cautelare in carcere – chiesta dal pm Anna Maria Rossi – in obbligo di firma quotidiano alla stazione dei carabinieri del Forlivese, dove il 56enne ha dichiarato che si trasferirà, a casa di una congiunta.

Nella perquisizione seguita all’arresto, i poliziotti hanno anche controllato il telefono cellulare di Russo, che tra gli sms riportava diversi messaggi di benvenuto in Francia e in Spagna, paesi nei quali l’uomo non ha possibilità di recarsi perché colpito da un divieto di esproprio. Per il documento falso il suo processo per direttissima è stato fissato al 6 dicembre.

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.