1

pol nott 18

VERBANIA – 14.02.2018 – Sono giovanissimi

(uno è minorenne), vengono dall’Africa e in Italia, arrotondano la diaria del pocket money cui hanno diritto come profughi, spacciando marijuana. Ieri sera la polizia ha fermato nei vicoli di Intra due richiedenti asilo colti con sostanze stupefacenti. Facevano i pusher nella zona del parco Besozzi Benioli, più volte segnalato come luogo frequentato da assuntori di stupefacenti e dai loro fornitori. Quando hanno visto avvicinarsi gli agenti i due, un gambiano di 17 anni e una nigeriana di 20, si sono dati alla fuga, correndo in direzione di piazza San Rocco ma finendo fermati poco prima, dopo che in vicolo del Molino avevano cercato di gettare la droga, poi raccolta dagli agenti. Una volta portati in questura sono stati perquisiti: lui aveva addosso altra droga, lei 90 euro in contanti probabilmente provento di spaccio. Con loro è stata identificata una terza persona straniera, probabilmente una cliente. La marijuana – 10 i grammi sequestrati nel complesso – si trovava anche tra gli effetti personali del giovane richiedente asilo, nel suo armadio al centro di accoglienza. Entrambi sono stati denunciati per concorso in spaccio e per la mancata esibizione dei documenti.