1

villa consiglio bartolucci toscani

VILLADOSSOLA-13 -03-2018 – E' stata votata ieri

dal consiglio comunale di Villadossola la proposta della variante strutturale al piano regolatore, in pratica la revisione riguarda la zonizzazione geologica per quanto concerne il rischio sismico e il rischio idrogeologico. Per la maggioranza si tratta di uno strumento chiaro che concede maggiori possibilità per effettuare trasformazioni edilizie e permette la realizzazione di infrastrutture ad esempio sulla collina dello sport. “Abbiamo ora uno strumento più snello, sono state ridefinite le classi di pericolosità e ci sono meno vincoli e più aree libere. Ad esempio sulla collina dello sport non era possibile nessuna costruzione ora invece è possibile realizzate un bar e degli spogliatoi”. La minoranza invece è stata fortemente critica. “Per rendersi conto della superficialità con la quale questa variante è stata redatta, basta osservare la cartografia – ha detto il capogruppo di minoranza Bruno Toscani - che non ha preso in considerazione erroneamente lo stato di fatto delle urbanizzazioni presenti sul territorio, non risultano indicate moltissime strade, infrastrutture pubbliche ed edifici ad esempio non sono riportate l'area Saia, la nuova via Floreanini di collegamento tra la superstrada e via Cardezza. Ferma nei cassetti da dieci anni – ha detto Bruno Toscani - va a cancellare il lavoro fatto dalle passate amministrazioni riportando. A differenza del precedente piano che indicava le opere da realizzare per la messa in sicurezza e di conseguenza per svincolare l'area centrale del paese in questa variante non vi è nessuna indicazione di cosa fare o realizzare, ma di fatto si va a rendere di nuovo inedificabile tutta l'area. Con questa variante volete affossare ogni possibile iniziativa futura decretando la morte di Villadossola. L'introduzione di questo vincolo comporterà un ulteriore spopolamento del paese per molti non sarà possibile ampliare la propria abitazione”. “La minoranza si è soffermata solo sull'area ex Ceretti – ha detto l'assessore Piolanti - dove abbiamo chiesto solo una verifica idraulica per scongiurare e eventuali rischi”.

Mary Borri