1

ospedale sanbiagio

DOMODOSSOLA-15-05-2018- Il Moto (Movimento

Ossolano Tutela Ospedale) organizza venerdì 25 maggio alle ore 21 nei locali della Società Operaia di Mutuo Soccorso di Domodossola, vicolo Teatro 4, un incontro con lo scrittore pistoiese Daniele Rovai, autore del libro inchiesta “Salute negata. La nuova sanità toscana”.

La gestione aziendale della sanità pubblica ha generato mali che sono noti a tutti: riduzione dei posti letto, chiusura e accorpamenti di distretti territoriali, consultori familiari e piccoli ospedali; interminabili liste d'attesa per visite ed esami; aumento dei ticket sanitari. Ma non solo: enormi buchi finanziari vengono pagati da utenti e lavoratori in disservizi, blocchi degli stipendi, maggiore carico di lavoro, blocco del turn-over, ecc.
In questo quadro, la Giunta Regionale Toscana ha scelto di mettere in campo l'ennesima truffa ai danni di pazienti e operatori sanitari, a esclusivo beneficio degli investitori privati: Il Project Financing, il sistema di appalto e di gestione con il quale sono stati costruiti e verranno gestiti i quattro nuovi ospedali toscani (Massa, Pistoia, Prato, Lucca). I quattro nuovi ospedali, oltre a portare una riduzione del servizio sanitario in questi territori, garantiranno attraverso la logica del Project Financing enormi profitti agli investitori privati e riverseranno ogni eventuale perdita sul Sistema sanitario pubblico, in perfetta continuità con le politiche di smantellamento e di privatizzazione della sanità pubblica che governi centrali e amministrazioni locali hanno perseguito in questi anni.

Invitiamo a intervenire i Sindaci e i residenti delle valli ossolane, per scoprire in che modo la giunta regionale piemontese prevede, adottando il Project Financing (peraltro già bocciato dalla Corte dei Conti della Toscana), di privatizzare i profitti del fantomatico ospedale unico di Ornavasso. Indebitando i cittadini per decenni.

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.