1

tralicci interconnector neve montagna

ROMA- 14-06-2018- Le integrazioni al progetto

di Interconnessione tra Italia e Svizzera depositate da Terna al Ministero dell’Ambiente presentano numerose ottimizzazioni in materia localizzativa e ambientale rispetto al progetto originario: “L’azienda – spiegano da Terna- ha così dato risposta sia alle richieste dei territori interessati che alle indicazioni emerse nel corso di confronti avvenuti con i Ministeri dell’Ambiente e dei Beni Culturali e le Regioni Piemonte e Lombardia interessate dagli interventi.

Gli approfondimenti ampliano il progetto di razionalizzazione delle reti in Val Formazza e nelle zone di Domodossola, Villadossola e Pallanzeno con ulteriori interventi di demolizione e interramento, per alleggerire il carico della rete elettrica esistente sul territorio e mitigare l’impatto complessivo del progetto; in particolare il completamento dell’interramento della linea Ponte – Morasco, l’accorpamento di quattro linee su due palificate: le linee Cadarese – Verampio e Ponte – Verampio su una palificata e le linee Crevola – Varzo e Crevola – Domodossola su un’altra palificata, l’eliminazione dell’ interferenza della nuova linea Verampio – Pallanzeno con le aree di cava di proprietà della Società Domo Graniti, le ottimizzazioni di tracciato, rispetto al progetto originario, con piccoli spostamenti nei comuni di Arona, Nebbiuno e Turbigo per non interferire con i futuri sviluppi urbanistici delle aree.

Nelle integrazioni, inoltre, sono state presentate le alternative localizzative alla Stazione Elettrica di Pallanzeno così come sono state studiate nell’ambito del tavolo di concertazione intercorso tra le parti interessate dall’intervento. In particolare, l’alternativa di Piedimulera presenta significativi miglioramenti rispetto all’ipotesi di progetto originaria; nello specifico evita il passaggio dell’elettrodotto nel Parco Val Grande, lasciando intatto il paesaggio, la zona interessata dall’intervento non è esondabile, si colloca in un territorio che non interferisce con nessuna area protetta Rete Natura 2000 e non ha vincoli di natura paesaggistica o geologica, saranno interrate le linee di raccordo tra la Stazione di Conversione di Pallanzeno e la nuova Stazione elettrica.

L’interconnessione tra Italia e Svizzera permetterà di incrementare la capacità di interconnessione tra i due paesi, quindi la capacità di trasporto dalla Svizzera; di conseguenza, di convogliare l’energia, a minor costo, verso i centri di consumo della Pianura Padana e dell’area di Milano. Per l’Italia, questo significherà anche disporre di una maggiore diversificazione di fornitura per coprire il fabbisogno energetico a prezzi inferiori”.