1

borella egidio

VERBANIA - 13.07.2018 - Portate da casa qualcosa di buono 

da condividere con gli altri e una raccomandazione: niente regali. Una festa con tanti amici per don Egidio Borella, il parroco, benemerito verbanese nel 2017, compie oggi 60 anni. Cifra tonda, tutta da festeggiare. Sorride il sacerdote e ringrazia, ma non aggiunge altro alla chiara dimostrazione d'affetto che i parrocchiani di Cavandone, Madonna di Campagna e San Bernardino gli hanno tributato.

La festa comincerà alle 19,30, il luogo è la casa “Emanuele Mondino” a Cavandone "per un motivo paesaggistico vista la bellezza del panorama sul lago che si vede da lì ma anche per mettere al centro dell’attenzione questa casa sulla quale la nostra realtà parrocchiale ha investito moltissimo, visto che serve per incontri, giornate di studio, vita comunitaria per diversi gruppi del nostro territorio".
"La proposta è quella di non fare regali a don Egidio ma offerte per mettere in sicurezza economica la struttura e permetterle di svolgere sempre meglio il compito per il quale è stata pensata…", scrivono gli organizzatori, che proseguono: "Don Egidio ha dedicato 32 anni dei suoi 60 alle parrocchie di San Bernardino, Madonna di Campagna e Cavandone ed in questi anni, grazie alla collaborazione di diverse persone, si è riusciti a dotare le parrocchie di ambienti diversi ma complementari, vedi Centro Familiare 'Madonna delle grazie' a Madonna di Campagna per tutte le attività formative delle parrocchie, il Centro Sant'Anna a San Bernardino, ripensato a livello cittadino come luogo di integrazione delle fasce deboli della popolazione e i rifugiati e la Casa 'Emanuele Mondino' a Cavandone per tutte le attività educative e formative non solo delle nostre parrocchie ma di altri gruppi interessati a fare attività di vario genere con bambini, ragazzi, adolescenti e famiglie. Un grazie di cuore a tutti coloro che volessero contribuire a questo sogno".
Ad accompagnare la festa con suoni e canzoni, la band di Nino Fasoli