1

54279085 10216156250933274 2335500638860869632 o

MONTECRESTESE - 21-03-2019 - "Siamo stufi di combattere contro incivili che la fanno franca. ANAS deve fare la sua parte, e in fretta", scriveva così nei giorni scorsi Silvia Miguidi a proposito della piaga dei rifiuti abbandonati lungo la superstrada. Una battaglia, quella del sindaco di Montecrestese che va avanti da tempo, ma che non ha trovato risposte concrete da parte di Anas che della strada è responsabile. Risposta che è arrivata invece dal Comune e dai tanti volontari che domenica scorsa si sono rimboccati le maniche ripulendo scarpate e aree verdi. Un lavoro che però rischia di essere vanificato in breve tempo, grazie a quegli incivili che, in mancanza di videosorveglianza, continueranno a gettare rifiuti ai bordi della superstrada e resteranno impuniti. Nei giorni passati anche l'amministrazione di Domo, attraverso il presidente del consiglio comunale, Carlo Valentini, ha richiesto l'intervento di Anas da qui il sollecito alla società delle strade da parte del senatore leghista Enrico Montani che ha assicurato che Anas ha dato la sua disponibilità alla videosorveglianza, da realizzare in accordo con Provincia e Comuni. Ma a Silvia Miguidi restano delle perplessità: "Da crederci? - afferma - La voce di telecamere viaggia sui giornali locali da circa 2 anni - ancora non se n'è vista traccia. Da un mese ANAS non si degna di rispondere alle richieste del mio Comune (prima piazzola per chi scende dalla montagna). Adesso finalmente anche Domodossola scalpita. Comune di Montecrestese e volontariato, che ringrazio di cuore, fanno la loro parte, con il rischio che il lavoro di pulizia, allo stato attuale dei controlli, sia presto inficiato dall'ennesimo sversamento illegale di rifiuti...Si sveglino un po' tutti!"