1

inaugurazione asilo gravellona

GRAVELLONA TOCE - 25-03-2019 - Due giorni di grande festa per la comunità di Gravellona Toce per inaugurare il nuovo asilo nido. Venerdì 22 alle ore 21 presso la nuova sala Buon Pastore il professor Paolo Bianchini dell’università di Torino ha relazionato davanti ad un numeroso pubblico sul tema “un paese per giovani…in un’epoca che non ama troppo di giovani”. I festeggiamenti sono continuati  sabato 23 marzo  quando dapprima alla mattina alle ore 9, Fabrizio Prato, certificatole di Fondazione Climabita ha relazionato sull’importanza di elementi di progettazione per edifici sostenibili in un incontro riservato agli architetti, ingegneri e geometri delle province di novara e VCO e poi el pomeriggio dalle ore 14.30 il presidente di Fondazione ClimAbita, Norbert Lantschner, ha relazionato sul tema della sostenibilità ambientale con un focus sull’ambito europeo mettendo in luce le opportunità per sviluppare una economia basata anche sul principio di equità sociale, mentre all’esterno i vigili del fuoco hanno realizzato giochi e prove pratiche nell’iniziativa pompieropoli. Il momento cloud, però della giornata è stato alle ore 16, quando le massime autorità di Fondazione Cariplo, il commissario Francesca Zanetta, il sindaco di Gravellona Toce, Giovanni Morandi, il vicepresidente della Fondazione Comunitaria VCO, Ivan Guarducci, e Sergio Chiamparino, presidente della regione Piemonte, accompagnato dal vicepresidente, Aldo Reschigna, assieme ad un gruppo di bambini, hanno tagliato il nastro inaugurando così il nuovo asilo. A seguire i discorsi delle autorità si sono incentrati sull’importanza dell’opera, realizzata in soli due anni di cantiere, attenta all’ambiente, in grado sostanzialmente di azzerare i costi di struttura, e con una duplice funzione: l’importanza dei bambini dell’interculturalità molto presente in Gravellona, della loro crescita nella società e gli anziani che tanto possono insegnare alle giovani generazioni, grazie agli spazi dedicati al piano superiore della struttura. La festa è continuata con il taglio della torta realizzata dagli allievi del corso di VCO Formazione “Operatore della trasformazione Agroalimentare” con l’Associazione Pasticceri in collaborazione con l’Associazione Commercianti Benpensanti e gli allievi dell’Istituto Alberghiero Maggia di Stresa. Il nuovo asilo, ospita fino ad un massimo di 35 bambini, ha permesso una riqualificazione ed una bonifica dell’intera area dove era presente un vecchio supermercato ed una struttura realizzata in eternit.