1

aib pettenasco

PETTENASCO  -19-04-2019 - "Google Trekker Street View – Lago d’Orta": è questo il nome del progetto che si sta sviluppando a Pettenasco grazie alla collaborazione fra la locale Squadra A.I.B. e il Comune. Passo dopo passo, scatto dopo scatto, diventerà realtà la “mappatura” della rete sentieristica, dei percorsi ciclopedonali nei centri abitati, dei beni patrimonio dell’Unesco, delle attività turistico - ricettive e delle rive del Lago d’Orta, tutto questo utilizzando le apparecchiature messe a disposizione da Google.
In una riunione che si è tenuta nei giorni scorsi, Andrea Gregorio Bianchi, caposquadra del Gruppo A.I.B. di Pettenasco, ha esposto le motivazioni che hanno spinto il Gruppo a sviluppare questo progetto; Tiziano Primatesta, segretario della Squadra, ne ha invece spiegato le peculiarità tecniche e non solo. Quello che pian piano sta prendendo corpo e sostanza è un programma volto a mappare ogni angolo -anche il più recondito e impenetrabile e quindi non raggiungibile in auto- del territorio, la volontà è quella di documentare visivamente sentieri, percorsi, luoghi di pregio, chiese e attività turistiche. Proprio per fare questo i promotori del progetto vogliono coinvolgere il più possibile la popolazione e cercare di fare rete non solo all’interno del Comune di Pettenasco ma anche fuori, l’iniziativa, infatti, coinvolgerà anche Orta San Giulio, città che in termini di risorse naturali, artistiche e architettoniche ha veramente molto da offrire.
Quando il progetto verrà approvato da Google, ai “volontari esploratori” verrà messo a disposizione uno zainetto munito di diverse fotocamere posizionate nella parte superiore dello stesso e proprio grazie a queste fotocamere sarà possibile scattare foto a 360° ad altissima risoluzione.  Questo materiale Google lo fornisce in prestito e quindi non ci sono costi per averlo e usarlo per le rilevazioni. I volontari, semplicemente passeggiando con lo zainetto di Google sulle spalle, raccoglieranno moltissime immagini che poi verranno inviate a Google che, una volta elaborate, le caricherà on line e le metterà a disposizione del mondo intero.
Non solo sentieri ma anche chiese e attività turistiche quali, ad esempio, alberghi, B&B e campeggi, con le dovute autorizzazioni rilasciate dai proprietari di queste ultime realtà, infatti, tutto potrà essere documentato e messo a disposizione di chi usa abitualmente la rete per i propri viaggi e i propri spostamenti. Il risultato di queste “mappature” sarà un tour virtuale che chiunque potrà “vivere” semplicemente usando un computer, uno smartphone, un tablet…
Franco Sartirani, sindaco di Pettenasco, ha espresso soddisfazione per questa idea e ha dichiarato di appoggiarla in toto. Il progetto, come ben palesato dai volontari A.I.B., è solo all’inizio, i primi contatti con Google sono stati presi, Google ora vuole un piano operativo e poi sulla base di questo deciderà se approvare il tutto.
La riunione dei giorni scorsi è stata organizzata per presentare alla popolazione e alle attività turistico - ricettive quello che si vuole fare nei prossimi mesi.

r.a.