1

cc rad

ARIZZANO – 19.04.2019 – Rumori sospetti alla porta

e all’esterno della casa, poi un colpo molto forte. È così che, nel tardo pomeriggio di ieri, una donna residente ad Arizzano ha scoperto un tentativo di effrazione. Si trovava nella sua abitazione mentre, all’esterno, Andrea Rebecchi, 47enne con precedenti penali per furto, stava armeggiando con i serramenti. Dapprima ha provato a forzare la serratura della porta, poi a mandare in frantumi il vetro della finestra della camera da letto. È stato quel botto a mettere in allarme la padrona di casa, che ha preso il telefono e chiamato le forze dell’ordine. L’allerta è stata raccolta dai carabinieri, che hanno inviato sul posto una pattuglia del Radiomobile e personale del Nucleo operativo. Rebecchi, forse sospettando d’essere stato scoperto, si stava allontanando a piedi. I militari l’hanno rintracciato poco distante –la zona è quella di via Intra Premeno – e arrestato in flagranza con l’accusa di tentato furto aggravato. Oggi l’uomo, difeso dall’avvocato Massimiliano Testore, è comparso in Tribunale. Il giudice Beatrice Alesci ha convalidato l’arresto e ha disposto che, in attesa del processo (fissato per il 15 maggio), sia sottoposto all’obbligo di firma. Il pm Anna Maria Rossi aveva chiesto al magistrato una misura più sever: la custodia cautelare in carcere.