1

cai vb settimana

VERBANIA – 21.05.2019 – Per una settimana

i sentieri della Val Grande saranno la “casa” degli escursionisti di tutta la Penisola. È stata proprio l’area wilderness –oltre che parco nazionale– a essere prescelta dal Cai nazionale per ospitare la ventunesima edizione della “Settimana nazionale dell’escursionismo” che si terrà dall’8 al 16 giugno. Ai 322.000 suoi soci il Cai rivolge l’invito a conoscere il territorio e a partecipare a una delle 26 escursioni in programma, alle quali si aggiungono le 8 cicloescursioni del dodicesimo raduno nazionale cicloescursionismo. Per le prime sono già centinaia le prenotazioni, anche se i percorsi –dati i luoghi– sono a numero chiuso e con possibilità di partecipazione ridotte numericamente.

Al di là delle escursioni, il Vco –la gran parte degli eventi si tiene al teatro Maggiore– accoglierà anche le varie delegazioni del Cai per quelli che si possono definire gli stati generali della montagna. Sabato 8 nel foyer del centro eventi verbanese l’apertura ufficiale della settimana e il meeting nazionale dei sentieri, riservato a chi sta mappando –per conto del Cai– tutti i 108.000 chilometri della rete nazionale. Nei giorni a seguire ci saranno la Giornata nazionale in cammino nei parchi, la serata dedicata ai rifugi, la presentazione del Geopark della Valsesia e della Valgrande, la montagnaterapia, i canti alpini con i cori Seo Cai do Domodossola e Cai di Sondrio, incontri italosvizzeri di escursionismo.

L’evento è stato presentato nei giorni scorsi a Verbania, nella sede intrese del Cai Verbano, dal vicepresidente nazionale del Cai, l’architetto verbanese Antonio Montani, dal presidente del parco Val Grande Massimo Bocci e dal responsabile della sezione Monterosa est del Cai Bruno Migliorati.

Questo l’elenco delle iscrizioni in programma. Info su www.settimanaescursionismo.cai.it: Con gli occhi pieni di lago (Cannero-Ghiffa), Tra rocche e castelli (Vogogna), Nel cuore della Val Grande (Malesco-Premosello), Cultura dell’uomo (Santino-Rovegro-Unchio), Gli alpeggi della fatica (Premosello-Sasso Termine-Premosello), Sulle creste tra wilderness e lago (Scareno-Zeda: due giorni), Una cresta vertiginosa sospesa nel verde (Ruspesso-Cima corte Lorenzo), Panorami della Vigezzo (Pizzo Ragno), Nel cuore della Val Grande (Premosello-Malesco), Tra uomo e natura (Cicogna), Vivere i contrasti della Val Grande (Trontano-Rifugio Parpinasca-Trontano), Il fascino della linea Cadorna (Piancavallo-Morissolo), Gli antichi rituali del commercio (la via del Mercato), Un monte isolato tra natura e storia (Montorfano), I luoghi dell’entrata della Val Grande (Cossogno), Una cima panoramica (Malesco e la Cima), Tra storia e wilderness (Cicogna e pian di Boit), Un avamposto storico della Val Grande (Scaredi e Bocchetta di campo), Sulle creste tra wilderness e lago (Cossogno-Scareno in due giorni), Insieme per immergerci nel bello (Pian d’Arla-Zeda), Vita di montagna e vita d’arme (Cheglio-Monte Carza), Paesi antichi della piana del Toce (Masera e frazioni), La valle degli scozzesi (Gurro).