1

kick zambelli 17

DOMODOSSOLA - 21-10-2019 - La notte dei campioni

raggiunge il quarto di secolo. Sarà infatti la 25ma edizione del Galà Città di Domodossola quella che sabato 26 ottobre si terrà al PalaRagni del liceo scientifico Spezia. Questa vetrina della kick-boxing  prenderà il via alle ore 15 con gli incontri a "contatto leggero". Saliranno sul ring per il team Top sport del maestro Zambelli: Conti Debora e Iribarren Lucas per la specialità k1 adulti; per i ragazzi del K1 ecco invece: Nerguti Elvis, Genini Christian, Bianchetti Riccardo, Ghizzo Marco e Allegra Isabella. Per il "free punch": Zambelli Gianluca, Monticavalli Nicholas, Cuzzupoli Daniele, Fidanza Marco, Genini Mattia e Savaglio Matteo.

Dalle ore 17 largo agli incontri di KO dilettanti
mentre alla sera, dalle ore 21, sono previsti 12 incontri tra semiprofessionisti e professionisti.
Infiammeranno il publico, promettono gli organizzatori. Dalla scuola Kombact Gym di Ornavasso di Carlo Bonanno, Colossi Riccardo contro Monte Giovanni di Biella.
Dalla scuola Fighter Heven di Sestito e Mazzurri.

E poi i professionisti Zeccola Fabio (18 match) contro l'aostano Astarita Mike, per la categoria specialità k1  (3round x3 minuti).

Quindi tocca al pluricampione Corrado Sestito (con oltre 150 match) contro il ligure Abdelaziz Mansour, siamo sempre tra i professionisti della specialità k 1.
E ancora: dalla scuola ossolana del maestro Zambelli che festeggia quest'anno il 43mo anno di arti marziali, ecco: Morazzi Ruben (k1 3 round x 1.50 minuti) contro Albano Jacopo di Mantova.
La vigezzina Cottini Simona (24 match disputati  titolo italiano k1) combatterà per 5 riprese di 2 minuti contro l'imolese Marcida Reci nella categoria meno kg 57.
Punta di diamante del team con 23 vittorie 5 sconfitte 1 pareggio, Varese Davide campione italiano di Thai Boxe, campione italiano di Muay Thai e titolo europeo Muay Thai nella categoria meno 75 kg combatterà contro il giovane emergente francese Tibia Mamadou della scuola Nasser.

Per i meno addentro al mondo delle arti marziali, il k1 contempla calci e pugni delle arti marziali e una  ginocchiata senza presa(clinch) mentre il Muay Thai  oltre a calci e pugni delle arti marziali comprende ginocchiate in tutto il corpo, è anche consentita la presa (clinch) e in più le terribili gomitate .

Costo biglietto:

12 euro tribuna

15 euro bordo ring

Sarà in funzione per la manifestazione bar con panini e bevande.