1

zucco ivan a destra

TORREMOLINOS - 23.01.2020 - Il pugile

professionista di Verbania Ivan Zucco da quasi due settimane si trova a Torremolinos, in Spagna, dove sta affrontando uno stage internazionale di allenamenti serrati. Con due sessioni giornaliere di pugilistica e preparazione atletica, il talento del team Opi vuole migliorare ancora. Sinora imbattuto da Pro con undici successi su altrettanti match, la maggior parte chiusi prima del limite, ha nel mirino l'incontro di fine febbraio, quando andrà a caccia del 12esimo sigillo. In caso di vittoria, affronterà in primavera un incontro valido per una corona internazionale. Così Zucco: " Tutto procede bene e ci stiamo allenando forte. Il maestro è contento delle mie prestazioni, della mia voglia di allenarmi e della mia disciplina. E questo mi fa molto piacere". Stamattina Ivan ha sostenuto dieci round di sparring con il suo compagno ed amico Mirko Natalizi (peso medio con uno score di 7 successi, 0 pareggi e 0 sconfitte, Ndr), un pugile romano come Ivan affiliato alla scuderia OpiSince82 della famiglia Cherchi. Conclude il verbanese: "Ho fatto anche sparring con un boxeur professionista spagnolo che milita tra i pesi mediomassimi, cioè con un atleta molto più pesante di me. E' andata bene". La preparazione procede dunque nel migliore dei modi in vista del 28 febbraio, quando a Milano all'Allianz Cloud il campione di Verbania salirà sul ring in diretta Tv su Dazn. In foto Zucco (a sinistra) e Natalizi (a destra) coi caschi protettivi durante la sessione di stamane.