1

avis ass

STRESA - 25-02-2020 -- Crescono i donatori

e le donazioni. È positivo il bilancio 2019 della sezione Avis di Stresa, che venerdì scorso s’è ritrovata in assemblea per approvare il consuntivo dell’anno appena concluso. Il sodalizio presieduto da Gianni Pessina, che vanta 62 anni di vita, ha incrementato il numero di soci, facendo segnare +6% e raggiungendo quota 749. È stato il vicepresidente Nicola Castelluccio a snocciolare I numeri dell’attività, che s’è contraddistinta anche per l’incremento delle donazioni, che sono state 935 (+3%). Ciò, nonostante la carenza del personale medico (da sei a tre medici trasfusionisti) che è stato parzialmente compensato dal medico messo a disposizione e pagato dalle sezioni. Quella stresiana, inoltre, da giugno a dicembre ne ha messo a disposizione uno, volontario, che ha effettuato il 45% delle visite programmate agli aspirant donatori.

L’anno appena concluso ha visto la realizzazione di alcuni lavori: il rifacimento dell’ingresso, l’ampliamento del parcheggio e la sistemazione del giardino (14.300 euro il costo). E la concretizzazione di progetti benefici: la donazione di un defibrillatore ai carabinieri di Stresa, di una carrozzina con sollevatore e bilancia alla casa di riposo Tadini di Stresa, la consegna di 50 borsoni sportivi alla squadra di nuoto dell’Acqualake Baveno, l’acquisto di una rastrelliera per biciclette all’ingresso del supermercato Conad di Stresa e il contributo al Cantante della Solidarietà per l’acquisto di carrozzine pediatriche.

avis stresa ass 1