1

cont

VERBANIA - 25-02-2020 -- Ha settant’anni, è svizzero,

s’è ammalato a Milano ed è ricoverato in isolamento il primo malato di coronavirus del Canton Ticino. L’ha annunciato nella conferenza stampa delle 17 Daniel Koch, capo della Divisione malattie trasmissibili dell'Ufsp - Ufficio federale della sanità. In diretta da Berna e collegato in videoconferenza con Bellinzona, ha confermato quanto fatto filtrare nel primo pomeriggio, tutelando innanzitutto la privacy dell’ammalato, di cui non è stata fornita, né l’identità, né il paese di residenza. Di lui è stato detto che il 15 febbraio scorso s’è recato a Milano e i primi sintomi li ha avvertiti due giorni più tardi. Ricoverato in isolamento nella clinica Moncucco di Lugano, oggi ha ricevuto il responso delle analisi, che hanno confermato la positività al Covid-19. Le sue condizioni sono stabili. Non è in pericolo di vita. Le autorità sanitarie elvetiche stanno collaborando con quelle italiane per ricostruire gli spostamenti del paziente e verificare con chi è entrato in contatto.