1

ss34 cantiere

VERBANIA - 28-02-2020 -- Manca solo il via libera

di Roma e la sottoscrizione dell’accordo di programma con la Regione per dare il via all’iter dei lavori di messa in sicurezza della statale 34 del Lago Maggiore. Si tratta dei famosi 25 milioni di euro messi in campo per l’emergenza dei versanti a monte nel tratto Ghiffa-Cannobio dopo la frana del marzo 2017 in cui perse la vita un motociclista e che riportò prepotentemente d’attualità un problema storico dell’arteria internazionale.

La giunta Cirio ha approvato l’accordo il 21 febbraio e il documento è stato trasmesso al ministero delle Infrastrutture. A esso seguirà l’accordo di programma con la Regione che metterà gli appalti in capo al comune di Verbania. Sarà il capoluogo a occuparsi di seguire le gare e i lavori, venti cantieri per complessivi 25 milioni. La voce più significativa sono i 4,8 milioni che servono per pulire e consolidare i versanti a Cannobio, nelle località Puncetta e Carmine, dove è caduta la frana-killer. Analogo lavoro, per 4,5 milioni, si farà in località Piancassone e Cheggio, a Cannero Riviera. Sempre a Cannobio, in località Formine, con un investimento di 2,5 milioni si realizzerà una galleria paramassi a sbalzo. Le altre località interessate dalla manutenzione straordinaria dei versanti sono Donego, Oggiogno e Molinetto (Cannero Riviera, 3,1 milioni); Ronco e Ghiffa (3,5); Novaglio e Oggebbio (3).