1

scaffali

CUSIO - 28-02-2020 -- Ad Omegna

e un po’ in tutto il Cusio, in questi primi giorni di allarme per Coronavirus non c’è stato, a differenza di altre zone, l’assalto ad accaparrarsi alimenti di prima necessita nei supermercati di zona.
Solo Lunedì sera ma solo in alcuni ipermercati o hard-discount la scena che si vedeva era quella di scaffali con zone vuote, a seguito di una giornata in cui era molta la gente che con carrelli pieni si incolonnava alle casse.
Era la paura da coronavirus che aveva colpito anche il Vco, ma già all’apertura di martedì mattina tutto era tornato alla normalità e sugli scaffali nulla mancava.


Scatolame, pasta, tonno, latte a lunga scadenza, disinfettanti e carta igienica erano i beni più acquistati mentre, pure sul lago d’Orta, erano snobbate del tutto le “mezze-penne lisce”!!


C’è da notare che in tutto il Vco non è stato registrato nessun caso di contagio e i rappresentanti locali di Federdistribuzione rassicurano: “…sia la produzione che lo stoccaggio sono in grado di far fronte all’offerta, al massimo si tratta soltanto di qualche disservizio temporaneo”.