1

consiglio crevola mag 20 ultimo

CREVOLADOSSOLA -31-05-2020--  Assenti i consiglieri Ivano Orio,

Stefano Maesano, minoranza, e Adriano Rinaldi, maggioranza, si è tenuta in video conferenza martedì sera scorso la seduta del Consiglio comunale durato poco più di un’ora. A differenza del solito, una decina di persone, fra addetti ai lavori e popolazione di Crevola, hanno seguito in diretta la riunione. Dei cinque punti all’ordine del giorno l’ultimo, relativo ad una interpellanza del consigliere Orio che chiedeva dei devolvere i gettoni di presenza di sindaco e assessori all’ospedale San Biagio, è stato rinviato per assenza dell’amministratore.

Una seduta dove si votavano due variazioni di bilancio, legate ai fondi del governo per l’emergenza economica del Coronavirus, votati all’unanimità e diventati immediatamente esecutivi.  Si è poi passati al conto consuntivo 2019 illustrato, come le variazioni dall’assessore Irene Vesci, che chiude con stanziamenti di spesa pari ad € 6.694.004,00 a fronte di stanziamenti definitivi di entrata pari ad € 6.694.004,00, di cui € 374.861,01 di avanzo di amministrazione applicato per la realizzazione degli investimenti e per la copertura di una perdita di esercizio di una società partecipata. Si tratta di una questione legata ad Idrablu di alcun Ianni fa.

Gli accertamenti in competenza sono stati pari ad € 5.362255,20 a fronte di impegni per € 4.810.090,94. Per quanto concerne le entrate si deve sottolineare che: Per quanto attiene la TARI in sede di elaborazione del conto consuntivo e dopo ripetute verifiche con il COUB VCO, gestore per questo comune della TARI, si è arrivati ad iscrivere in bilancio entrate per € 723.379,50 e spese per € 773.300.000,00 (€723.400,00 coperte dall’entrata, € 20.000,00 a carico del bilancio comunale per la copertura delle posizioni economicamente disagiate e per gli utenti che praticano compostaggio domestico, 12.100,00 per l’acquisto dei sacchi conformi e la rimanente quota pari ad € 37.800,00 da trasferimenti diversi dal MEF e dal COUB).    

Per quanto attiene i lavori pubblici, nel corso del 2019 è stato dato corso ai seguenti progetti: è iniziato il processo di rinnovamento delle dotazioni informatiche con un investimento di € 5.300,00, è stato attivato un l’impianto di videosorveglianza presso il campo di calcio di Caddo al fine di limitare gli atti vandalici (€ 2.650,00) e il processo di riqualificazione degli immobili comunali presso l’alpeggio di Variola (€ 27.500,00): si tratta del patrimonio rurale e culturale della nostra collettività e deve essere conservato, non abbandonato.    

“È stato dato corso a manutenzioni immobiliari sul centro museale di arte sacra (€ 7,400,00) e sugli immobili comunali tra cui la sostituzione delle caldaie negli appartamenti, la pompa di calore presso la struttura edificio B del complesso di Villa Renzi e la riqualificazione dei servizi igienici pubblici. Nel corso del 2019 - ha detto l’assessore Irene Vesci -  sono stati fatti importanti lavori di manutenzione stradale: oltre ai 200.000,00 euro stanziati per il rifacimento delle asfaltature su territorio ed € 42.000,00 interventi vari di manutenzione, sono stati fatti importanti lavori sulla strada al Monte per complessivi € 209.000,00 di cui € 123.000,00 legati agli eventi alluvionali dell’autunno scorso. € 123.000,00 che la Regione Piemonte ci ha riconosciuto a fine dicembre come contributo per eventi alluvionali e sono state installate le colonnine per la ricarica elettrica presso l’area camper e nel corso del 2020 verrà completato il progetto per l’attivazione dei servizi”.    

Il Consuntivo si chiude con un avanzo complessivo di € 1.756.451,68, di cui 243.640,91 di Fondo pluriennale Vincolato e, pertanto risulta essere pari ad € 1.512.810,77. Sono stati accantonati nel Fondo Crediti Dubbia esigibilità € 531.562,39, al fondo perdite società partecipate € 38.700,00 ed € 45.000,00 a copertura di eventuali contenziosi. L’avanzo disponibile ammonta ad € 615.548,38.