1

erica gibogini

PETTENASCO- 31-05-2020 -- C’è anche la pettenaschese Erica Gibogini

fra i finalisti della VII edizione del Premio Letterario Nazionale Bukowski.
Nell'anno del centenario della nascita di Bukowski sono stati 709 i partecipanti al Premio Letterario a lui intitolato che ha come obiettivo quello di premiare le opere e di valorizzare gli autori che sanno esprimersi in modo chiaro mettendo a nudo i propri sentimenti e sensazioni; il Premio vuole stimolare la produzione di testi capaci di raccontare la vita vera nei suoi aspetti più realistici, con tutti i suoi colori e le sue infinite sfumature.  


Erica Gibogini ha partecipato con un’opera intitolata “I colori di una vita” e risulta tra i finalisti della sezione “romanzo inedito”:   “La candidatura come finalista al premio Bukowski è una bella e inaspettata soddisfazione -commenta Erica Gibogini-   "I colori di una vita" sono un breve romanzo molto personale, un viaggio nelle emozioni e di quello che sono le emozioni di una bambina che si porterà dentro per tutta la vita. Insomma, una specie di passato che non ci scrolliamo mai di dosso.   Credo fermamente nelle cose che tornano, nelle sensazioni più profonde che ognuno ha nel proprio intimo e di cui non si libererà mai. E' stata una specie di scommessa con me stessa per mettere su carta qualcosa che avevo dentro di me. Quindi ovviamente sono felicissima di essere in finale in questo prestigioso premio letterario. E il 20 giugno seguirò con grande emozione la cerimonia, che purtroppo si svolgerà on line (maledetto virus!).  Per il resto, io amo scrivere gialli e soprattutto amo ambientarli nei bellissimi luoghi dove vivo: Pettenasco, Orta, Omegna e tutto il lago d'Orta. Il primo lavoro "Orta in giallo" è una raccolta di racconti che contiene il racconto con cui ho vinto il premio Garfagnana noir 2017, e il secondo è un romanzo "Rose bianche sull'acqua", ambientato a Orta in un pochi giorni d'autunno, una storia al femminile con una carrellata di personaggi di provincia sullo sfondo di un paesaggio malinconico come sa essere il nostro lago. Anche questa dei gialli è stata una scommessa, non speravo di riuscire a pubblicare addirittura due miei lavori, due che tra poco saranno tre!...” 


Proprio così: Erica Gibogini anticipa che fra qualche mese uscirà una sua nuova opera e questa volta la location sarà il Santuario della Madonna del Sasso: “ In autunno uscirà un altro romanzo, un giallo ambientato sulla sponda occidentale del lago: il bellissimo santuario della Madonna del Sasso di Boleto accoglierà i miei personaggi, in un modo non proprio ospitale!" -
 
r.a.