1

cst domodossola

VCO – 01-06-2020 - Tanti i progetti

valutati dal Consiglio Direttivo del CST Novara - VCO lo scorso 28 maggio, sono 10 quelli che verranno finanziati dal Centro (2 per il VCO).

“Il Bando, lanciato nel mese di Aprile per rispondere alle esigenze del territorio ha rappresentato una risposta concreta alle richieste delle associazioni e si è rivelato, fin dalla prima sessione di valutazione, un valido strumento per supportare le progettualità territoriali (17 i progetti finanziati nella prima tornata)” fanno sapere dal Cst.

“La risposta delle associazioni, anche per questo secondo Direttivo - commenta il Presidente Carlo Teruzzi - rimane carica di entusiasmo. Colpisce come le organizzazioni di volontariato siano sempre capaci di interpretare i bisogni delle persone e dei territori. Leggendo i progetti si sente la volontà di ripartire, anche per noi è iniziata la fase 2, cambiano le richieste, si progetta guardando oltre l’immediato per cercare, tutti insieme, di voltare pagina”.

“Ancora una volta mi ripeto - aggiunge Daniele Giaime, Vice Presidente del CST - dicendo semplicemente grazie a tutte le realtà che hanno speso il loro tempo per progettare. Piccoli grandi idee che aiutano, nel concreto, le comunità in questa delicatissima ripartenza. Tanti i temi toccati: la scuola, la solitudine, la sicurezza dei cittadini”.

“I progetti valutati dal Consiglio direttivo - continua Caterina Mandarini, Direttore del CST - evidenziano in maniera chiara la volontà di far rialzare il Paese, i nostri territori così pieni di potenzialità, con impegno e passione stanno ricominciando. Davvero un privilegio per noi tutti contribuire. Siamo piacevolmente stupiti dal numero, sempre cospicuo, di progetti proposti. Per venire incontro alle reali esigenze delle associazioni spostiamo la prossima data utile per presentare nuovi progetti al 24 luglio 2020. Per quella data avremo la risposta da parte dell’ONC sulla possibilità di poter sostenere, tramite il nostro bando, le richieste delle associazioni legate alle nuove esigenze dell’emergenza COVID 19 di arredi/attrezzature e materiale di consumo (dispositivi, prodotti alimentari, prodotti per l’igiene della casa e della persona, divise) quindi, a partire dalla prossima scadenza le associazioni avranno modo di presentare le loro nuove richieste”.

Ecco i progetti che sono atati approvati per la provincia del VCO:

Rompere le catene - NON SIAMO SOLI – Il progetto intende promuovere il sostegno, l’ascolto e l’aiuto verso le parti di popolazione più fragile nella contingenza dell’emergenza COVID 19, attivando canali telematici per poter raggiungere le persone fragili o che vivono con disagio l’isolamento per permettere di ottenere prime informazioni, ascolto attivo, prossimità, sostegno e consulenza rispetto al proprio isolamento, alle emozioni negative ad esso collegate, al naturale bisogno di relazioni sociali o a situazioni di bisogno concreto. Il progetto intende quindi formare e attivare un team di volontari che si occuperanno di rispondere alle richieste dello sportello virtuale, mantenere i contatti, ascoltare e sostenere gli utenti del servizio stesso nel tempo, sia all’interno delle misure di isolamento più rigide che nella fase successiva.

Croce Rossa Comitato di Verbania – SOSTIENICI IN SICUREZZA – Il progetto consiste nell’acquisto di n. 2 sedie portantine compatte adatte per il trasporto di persone con difficoltà motoria/disabili che necessitano di trasporto sanitario semplice/complesso. Queste sedie sono progettate per garantire alta resistenza alle sollecitazioni, lunga durata e facilità nella pulizia quotidiana. È necessario l’acquisto in quanto in questo periodo di emergenza sanitaria sono state utilizzate molto per il trasporto di malati affetti da COVID 19, quindi sono state trattate più volte con prodotti per la sanificazione che, se da una parte garantiscono la sicurezza dei volontari e dei pazienti trasportati, dall’altra tendono a logorare alcuni componenti rendendoli ruggini e quindi non più adatte all’utilizzo. Perciò è importante doverle sostituire.