1

parlamento italia senato q

VCO- NOVARA-14-08-2020-- Conte, Di Maio, Bonafede, Gualtieri, Guerini, Lamorgese e Speranza sono indagati per vari reati a seguito di molteplici denunce o esposti arrivati da tutta Italia. Siccome i presunti reati sarebbero stati commessi nell'esercizio delle loro funzioni, la Procura della Repubblica di Roma ha attivato le procedure del Tribunale dei ministri. Il Tribunale dei ministri è un tribunale composto da tre membri nominati a sorte tra i giudici di ogni tribunale ogni due anni. Adesso la procedura è semplice. La Procura della Repubblica ha inviato al Tribunale dei ministri di Roma il fascicolo delle indagini.

Il Tribunale dei ministri ha novanta giorni di tempo per fare due cose: o archiviare (e nel caso il decreto non può essere impugnato, cioè è definitivo e finisce tutto lì) oppure può chiedere l'autorizzazione a procedere alla Camera di appartenenza degli indagati. Siccome tra gli indagati ci sono solo deputati (Conte E Lamorgese non sono stati eletti da nessuno), è competente a decidere la Camera dei deputati anche Per Conte E Lamorgese. La Camera dei deputati, a sua volta, può fare due cose: negare l'autorizzazione a procedere e finisce tutto lì; oppure autorizzare il processo agli indagati che, nel caso, saranno giudicati dal Tribunale penale di Roma, composto ovviamente da giudici diversi rispetto a quelli che hanno formato il Tribunale dei ministri iniziale.

Carlo Crapanzano