1

tribunale aula a vuota

VERBANIA - 25-02-2021 -- La querela non ha una data certa e il processo si chiude ancor prima di iniziare. Non doversi procedere è quanto deciso dal Tribunale di Verbania in una causa per diffamazione aggravata che vedeva alla sbarra un uomo e una donna accusati di aver insultato su Facebook la ex di lui, madre dei suoi due figli con la quale ha avuto una lunga querelle giudiziaria e su denuncia della quale ha già subito una condanna in primo grado per lo stesso reato.

I fatti oggetto del procedimento risalgono al 2017 e la vittima li ha denunciati depositando la querela alla Procura di Verbania. È stato un funzionario a raccoglierla e a passarla all’ufficio competente. Con l’iscrizione nel registro delle notizie di reato, l’indagine ha fatto il suo corso e ha portato la Procura a chiedere la citazione diretta a giudizio dei due imputati, ritenuti responsabili dei giudizi espressi sul social network. Una volta in aula, però, gli avvocati delle difese hanno eccepito l'irregolarità della denuncia che, seppur depositata e agli atti, non riporta una data e un timbro di protocollo. Non è quindi possibile sapere con certezza se è stata presentata entro i tre mesi dai fatti come prevede il codice di procedura penale. Oltre questo periodo la parte offesa perde il diritto di veder perseguiti i responsabili di un delitto procedibile su querela di parte.

La questione, sollevata davanti al giudice Donatella Banci Buonamici la scorsa settimana, è stata trattata ieri, dopo il rinvio durante il quale la Procura ha svolto verifiche interne. Nonostante il pm Anna Maria Rossi -che ha ricostruito il fascicolo- abbia chiesto che fosse ritenuta valida e nonostante la dichiarazione del funzionario che ha confermato di aver personalmente ricevuto la denuncia, il magistrato ha accolto le eccezioni delle difese, dichiarando il non doversi procedere. Nel procedimento la vittima era costituita parte civile: i suoi legali hanno preannunciato un esposto.

 

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.